“” “”
8 novembre 2018

Cos’è successo negli ultimi mesi?

Nell’ultimo periodo sono avvenute tante novità positive dentro Green Energy Storage. Importanti partnership, sviluppi nella ricerca e incrementi nella produzione. Siamo fieri di potervi raccontare il progresso inarrestabile della nostra startup, possibile grazie all’impegno del nostro team di ricercatori e tecnici di altissima specializzazione.

 

Partner

In queste settimane siamo diventati partner con ICL, colosso israeliano della chimica, che si occupa di chimiche innovative con il quale lavoreremo alla parte della batteria costituita dagli elettroliti di bromo.
Inoltre, siamo entrati in partnership con il DIFFER – Dutch Institute for fundamental energy research – il Centro per la Ricerca Energetica Olandese, con il quale abbiamo vinto un grant del governo olandese finalizzato allo studio di nuove chimiche organiche all’interno del programma ColorFlow finalizzato a sviluppare nuovi materiali per batterie a flusso organiche focalizzate all’accumulo di energia elettrica.
Per finire, tra i nuovi partner è presente Manica, azienda trentina leader mondiale nella lavorazione del solfato di rame, con la quale lavoremo insieme  nell’ambito del R&D.

 

Collaborazioni

Dare una seconda vita alle batterie delle auto elettriche: sarà possibile grazie a Sharengo, Green Energy Storage e Materials Mates Italia che hanno sottoscritto un’intesa per istituire il Consorzio Nuova Energia Mobile – N.E.Mo., un centro di eccellenza per la ricerca applicata nell’ambito dell’integrazione tra il settore dell’energia e quello della mobilità elettrica e sostenibile. L’obiettivo è sviluppare prodotti e servizi nel settore della mobilità elettrica, dal riutilizzo delle batterie, della fornitura di servizi di accumulo e bilanciamento della rete di distribuzione elettrica.

 

R&D

Il reparto di Ricerca e Sviluppo ha proseguito il suo lavoro e a breve saranno brevettate alcune nuove scoperte che ci permetteranno di aprirci a  nuovi mercati. Nello specifico il team è riuscito a ridurre le dimensioni degli stack, aumentare l’efficienza e la densità delle chimiche. Inoltre stanno lavorando duramente sull’abbassamento dei costi della nostra batteria, in modo da renderla ancora più competitiva e alla portata di tutti.

 

Soci

Due nuove figure importanti sono entrate in società: l’ing. Mario Mascolo e l’ing. Maria Elena Cappello. Ad essersi unita a Green Energy Storage è anche Hofima Spa, holding finanziaria diretta da Davide Malacalza ad alta vocazione industriale con diversi investimenti finanziari nel settore della chimica.

 

Mercato

Stiamo consegnando e installando la prima serie pre-commerciale di batterie, nell’ambito del progetto vinto con Horizon 2020 e a Sorgenia e Romande Energie.  A questo primo traguardo si aggiunge, infine,  un grosso ordine di batterie per un bando MIUR vinto in Calabria insieme ad Enel Distribuzione.