In futuro prevediamo che la fornitura di energia elettrica verrà fortemente influenzata da fonti rinnovabili, quali l’eolica e la solare, attualmente molto costose e “ad intermittenza”.
La tecnologia dei sistemi di accumulo di energia (EES), di cui Green Energy Storage è pioniera, permette di stabilizzare i problemi attuali di intermittenza, e consente una maggiore flessibilità e un migliore bilanciamento della rete, fornendo capacità di back-up nella produzione di energia rinnovabile. A livello locale i sistemi di accumulo di energia possono migliorare la gestione delle reti di distribuzione, riducendo i costi e aumentandone l’efficienza e la qualità.

Oggi il mercato globale dei sistemi di accumulo di energia elettrica basati sulla batteria a flusso vive le fasi iniziali del suo sviluppo ma si configura come una delle tecnologie dirompenti da qui a qualche anno, con un impatto economico globale di circa $34 miliardi entro il 2023. (McKinsey)

ges_mercato1

Nei prossimi dieci anni crescerà, parallelamente, il bisogno di servizi ausiliari per una maggiore sicurezza e stabilità in materia di regolazione di frequenza e di voltaggio nella trasmissione di energia elettrica attraverso le reti. Secondo il report di Navigant Research, la capacità mondiale di stoccaggio delle reti e dei servizi ausiliari supererà i 20.8 GW nel 2024. Ecco perché noi di Green Energy Storage crediamo che le batterie organiche a flusso costituiscano una premessa importante per l’innovazione nel futuro dei sistemi di accumulo.

ges_mercato2