Innovazione La tecnologia innovativa di Green Energy Storage permette di accumulare una capacità elevata di energia elettrica pulita sfruttando la naturale energia del sole e del vento. Pensata per l’efficienza e per il risparmio energetico di abitazioni e imprese commerciali, la nostra batteria organica a flusso risponde alle nuove esigenze dei consumatori e del mercato, dimostrando l’effettiva attuabilità economica e tecnologica dei sistemi di accumulo di energia basata su AQDS, ossia chinoni reperibili in natura, atossici e facilmente estraibili.
Vantaggi Con la batteria organica a flusso di Green Energy Storage la tua casa o la tua azienda disporrà di una riserva energetica duratura, assolutamente sicura perché utilizziamo materiali organici biodegradabili e non inquinanti, molto più conveniente rispetto alle batterie attualmente in commercio che prediligono materiali quali il vanadio e il ferro, più tossici e costosi. La batteria a flusso di GES, inoltre, può essere collegata ai sistemi di rete dirigendosi ad applicazioni energivore (da 4 a 10 ore di scarica).
Sostenibilità La nostra batteria soddisfa l’indipendenza energetica di medi volumi (100 kW) e di grandi dimensioni(1 MW o maggiore). La sua potenza può essere aumentata semplicemente aumentando la dimensione dei serbatoi chimici senza variare le dimensioni del sistema di erogazione di potenza. Grazie alla nostra tecnologia, inoltre, potrete ricaricare la vostra batteria organica a flusso numerose volte mantenendo un’alta densità di energia.
Finanziamenti Nell'ambito del progetto Greenersys, Green Energy Storage S.r.l. di Trento riceverà un contributo di 3 milioni di euro a fronte di precisi impegni sul piano occupazionale, produttivo, scientifico e di sviluppo del "Progetto manifattura”, mentre nell’ambito di Innovation Fast Track, Green Energy Storage ha già ricevuto un contributo di 2 milioni di euro dall'Unione Europea grazie al progetto Greenernet condotto in partnership con Aarhus Universitet, l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, la società Engineering ed Evopro Innovation KFT.

Batteria a flusso

Gli elettroliti contenenti una o più sostanze elettroattive disciolte fluiscono attraverso una cella elettrochimica che converte l’energia chimica direttamente in energia elettrica. Gli elettroliti sono immagazzinati esternamente, generalmente in vasche e vengono pompati attraverso la cella (o celle) del reattore. Le batterie a flusso possono essere “ricaricate” rapidamente sostituendo l’elettrolita liquido.
Continuiamo a testare la capacità del nostro prototipo all’interno del nostro laboratorio e in contesti ambientali, per consegnarvi, entro il 2017, un prodotto garantito e sicuro.